Toronto: una destinazione LGBTQ+

Toronto: una destinazione LGBTQ+

Non è un segreto che Toronto sia una delle città più liberali e aperte al mondo. In effetti, è spesso classificato come uno dei posti migliori al mondo per essere LGBTQ+ ed è ugualmente accogliente per i viaggiatori gay, lesbiche e trans. Con una storia consolidata di attivismo queer, una pletora di festival LGBTQ+ e numerosi quartieri gay, c'è davvero qualcosa per cui tutti possono divertirsi.

Continua a leggere per scoprire solo alcuni dei fattori che rendono Toronto una fantastica destinazione di viaggio LGBTQ+.

 

Quartiere/i

 

In tutta la città ci sono leghe sportive queer, teatro dal vivo, festival cinematografici, eventi artistici e culturali e feste da ballo dove tutti sono accolti e celebrati. Il villaggio di Church and Wellesley, noto anche come "The Village", non è solo il più grande villaggio gay di Toronto, ma anche il più grande del Canada. È il luogo in cui si svolgono le celebrazioni del Pride Month e custodisce la storia più profonda delle comunità 2SLGBTQ+. Il Village ospita molti dei locali gay più famosi di Toronto ed è un buon punto di partenza quando si esplora per la prima volta. Fuori dal villaggio, Queen Street West - da Trinity Bellwoods Park a Roncesvalles Avenue - è anche conosciuta come Queer West. Toronto è uno dei pochi posti al mondo che ha più quartieri gay, e come tale uno spirito clamorosamente queer può essere percepito in tutta la città.

 

Cultura

 

Toronto è ben nota come centro internazionale di affari, finanza e politica, ma ha anche dimostrato di essere un terreno fertile per le arti e la cultura. Le comunità 2SLGBTQ+ di Toronto hanno una storia di profondi investimenti nella cultura creativa della città e ci sono numerosi festival ed eventi che si svolgono durante tutto l'anno con l'obiettivo di mettere in mostra questa collezione unica di talenti e aumentare il profilo della città come capitale della creatività alternativa culture. Probabilmente uno degli eventi più popolari nel calendario della città è l'Inside Out LGBT Film Festival. Il festival, che si svolge nell'arco di due settimane a maggio, mette in mostra oltre 200 film a tema queer e creati insieme a conferenze e workshop con i migliori talenti del settore. Inoltre, il Pride Month vede il Writer's Trust of Canada presentare il suo annuale Dayne Ogilvie Prize, l'unico premio letterario stabilito nel paese per gli scrittori 2SLGBTQ+.

 

Vita notturna

 

Un'istituzione di Toronto e resa famosa come location per le riprese del remake statunitense di Queer as Folk, Woody's è un luogo da non perdere per ogni viaggiatore gay che trascorre del tempo in città. Il bar è amato da turisti e gente del posto per la sua atmosfera rilassata, il personale cordiale e lo status iconico. È uno dei luoghi più popolari del Village e un ottimo posto per iniziare la serata. Se stai cercando qualcosa di un po' più colorato, Crews e Tangos potrebbero fare al caso tuo. Con spettacoli serali di drag queen, cabaret e karaoke, il bar è noto come uno dei luoghi più importanti per l'intrattenimento dal vivo con un tocco decisamente queer. Dotato di due piste da ballo e persino di un'area esterna, Crews and Tangos è l'epicentro dell'intrattenimento notturno nel Village. In alternativa, il sempre popolare El Convento Rico attira folle numerose e vivaci dal 1992. Questo bar LatinX ha una reputazione per i rauchi spettacoli di drag e ha una delle piste da ballo più piene di vapore della città.

 

Storia

 

Mentre molti danno per scontato lo spirito liberale per cui Toronto è oggi conosciuta, ciò che è spesso meno riconosciuto è la storia profonda e influente della città di lotta queer e liberazione. Oggi, molti dei siti che hanno visto proteste per i diritti queer possono ancora essere esplorati, molti dei quali si trovano nel quartiere gay di The Village. Uno degli esempi più notevoli del passato queer radicale di Toronto è The Battle of Church Street. Il 5 febbraio 1981, la polizia ha fatto irruzione in quattro stabilimenti balneari gay e ha arrestato oltre 300 uomini, accusandoli ai sensi della legge sulle oscene del codice penale. Gli arresti immorali hanno portato più di 3000 manifestanti a scendere per le strade del centro di Toronto per protestare contro la continua oppressione di 2SLGBTQ+ da parte delle autorità cittadine. Un momento cruciale nel rapporto tra le comunità queer canadesi e il governo, molti attivisti e storici contemporanei citano The Battle of Church Street come un atto cruciale nella lotta per i diritti e le tutele legali per le persone 2SLGBTQ+.

PARTECIPA AL Travel Gay Newsletter

Cosa c'è oggi

Altre notizie, interviste e servizi sui viaggi gay

I migliori tour a Toronto

Sfoglia una selezione di tour a Toronto dei nostri partner con cancellazione gratuita 24 ore prima dell'inizio del tour.

L' migliori esperienze in Toronto per il tuo viaggioOttieni la tua guida