Milano

Una guida gay a Milano

Milano è la potenza economica dell'Italia

Un affascinante miscuglio in cui la cultura classica e la tradizione incontrano l'innovazione creativa di livello mondiale, Milano è la seconda città più popolosa d'Italia e la potenza economica del paese. Milano rappresenta uno stile di vita di chic disinvolto, pranzi lunghi e vita notturna alla moda.

Una delle quattro capitali mondiali della moda, il rapporto della città con la creatività e il design risale a secoli fa ed è evidente nei diversi stili e influenze architettoniche di Milano, dal barocco del XVII secolo allo stile Art Nouveau che irruppe in città nel XX secolo. Sede di numerose istituzioni storiche e culturali riconosciute a livello mondiale, la città è un tesoro per i visitatori curiosi.

Spesso conosciuta come la città più gay d'Italia, Milano è all'avanguardia in un paese ampiamente conservatore come baluardo di espressione, apertura e inclusione. La reputazione innovativa e cosmopolita associata alla città ha attirato persone LGBT + da tutta Italia per decenni e ora c'è una scena gay consolidata ed eccitante in città. La scena include una serie di bar, club e caffè gay che tendono ad essere centrati intorno al quartiere di Porta Venezia.

Milano

PortaVenezia

A ventaglio dalle porte originali che facevano parte delle mura romane che circondavano Milano, il quartiere di Porta Venezia ha sviluppato un'identità come uno dei quartieri più diversi ed eccitanti della città. Con una grande popolazione di immigrati, l'area è stata una casa accogliente e accogliente per persone provenienti da tutto il mondo sin dalla fine del XX secolo, quando arrivarono per la prima volta individui provenienti da Africa, Asia e Sud America.

Oggi Porta Venezia non è solo conosciuta come un fulcro del multiculturalismo in città, ma anche l'epicentro della cultura e della comunità gay. La zona ospita la vivace e trendy scena gay di Milano, che si trova principalmente lungo il suo viale centrale di Via Lecce. Porta Venezia è conosciuta in tutta la città come un quartiere alla moda e tagliente, con molti bar sotterranei, residenti locali provocanti e una storia di stili di vita non tradizionali. Leggi Ora: Cose da fare a Milano.

Milano di notte

Bar e locali gay a Milano

Il centro della vita notturna gay a Milano è Porta Venezia e la sua strada principale, Via Lecce, è un viale vivace e vivace dove i clienti ei bevitori si riversano fuori dai locali sul marciapiede affollato. La zona è sempre viva con un'atmosfera fiorente ed emozionante. La maggior parte dei club e dei bar gay della città si troverà lungo Via Lecce, il che significa che è facile saltare da un luogo all'altro per la migliore esperienza di vita notturna gay.

Uno dei bar gay più famosi della città, Leccomilano è un punto fermo della scena gay milanese e un ritrovo comune per ragazzi attraenti e giovani per incontrarsi, bere e chiacchierare fino a tarda sera. Con il passare della notte, Leccomilano diventa più rumoroso ed eccitante mentre il locale si trasforma in una vivace discoteca. Attirando una folla internazionale mista, il bar è il luogo perfetto per incontrare ragazzi gay locali durante la tua visita.

Fai un passo indietro nel tempo in Mono Bar, un eccentrico locale a tema retrò che è una destinazione popolare per gli aperitivi e vanta un'atmosfera accogliente e rilassata. Situato in Via Lecco, il bar è il luogo ideale per sorseggiare un drink prima di dirigersi verso i luoghi più grandi della scena. Mono è piccolo e intimo e i DJ set notturni attirano un pubblico LGBT + diversificato.

Quando Club di plastica ha aperto le sue porte per la prima volta negli anni '1980, era paragonabile a artisti del calibro di Studio 54 e altri club iconici di quell'epoca. Con il suo ronzio al neon, la folla eclettica e alla moda e i sistemi audio di livello mondiale, il club trasuda cool. Dotato di una grande pista da ballo techno, aree lounge e numerosi bar, il Club Plastic è un labirinto di edonismo e cultura bohémien nel cuore della città più trendy d'Italia.

Hotel gay a Milano

L'attrazione principale dell'Hotel Berna, è la sua comoda posizione vicino alla stazione ferroviaria principale di Porto Venezia e al quartiere gay della città. Hotel Berna offre agli ospiti un assaggio del comfort e dell'eleganza svizzeri nel cuore della Milano alla moda. Il servizio dell'hotel è rinomato per la sua efficienza, professionalità e cordialità e gli ospiti possono godere delle eleganti camere con TV a schermo piatto, WiFi in camera e minibar con bevande alcoliche. Se stai cercando un alloggio vicino alla scena gay di Milano e ottimi collegamenti con il resto della città, allora non guardare oltre l'Hotel Berna.

I viaggiatori gay che cercano un soggiorno classico e tradizionale a Milano dovrebbero prendere in considerazione il Hotel Manzoni, un affascinante boutique hotel situato nel cuore del centro storico della città. Molte delle principali attrazioni turistiche si trovano nelle vicinanze, tra cui il Duomo e i principali quartieri dello shopping di Milano. Ogni camera è elegantemente progettata con stile ed estetica in mente, con pavimenti in legno e arredi opulenti. L'Hotel Marzoni dispone anche di palestra, centro benessere e massaggi, nonché di un ristorante interno.

Offrendo alloggi a 5 stelle nel cuore del centro di Milano, il Casa a schiera Duomo offre una vista impareggiabile sul centro storico di Milano e sul famoso Duomo. Le camere dell'hotel sono progettate in modo impeccabile per combinare caratteristiche e influenze tradizionali con un'eleganza all'avanguardia e contemporanea. Il personale cordiale e attento dell'hotel lo rende una destinazione estremamente popolare per i viaggiatori gay.

Gay pride a Milano

Il Milano Pride si tiene alla fine di ogni giugno per celebrare la popolazione e gli alleati LGBT + della città. Organizzato come un festival di una settimana di arte, cultura, storia e celebrazione incentrato su LGBT +, gli eventi dell'orgoglio includono numerosi seminari sul progresso dell'uguaglianza e dei diritti LGBT + presso la House of Rights.

L'iconica Porta Venezia diventa un fulcro di orgoglio durante il festival ogni anno, per cui la piazza principale viene occupata da venditori di cibo, bancarelle e palchi. I festeggiamenti culminano nell'ultimo giorno con una sfilata di orgoglio su larga scala che parte da Porta Venezia e si snoda attraverso la città.

La sfilata principale attira più di 200,000 spettatori, rendendola una delle più grandi manifestazioni di orgoglio LGBT + in Italia, mentre Pride Square di Porta Venezia può vedere la partecipazione di 30,000 persone o più.

Milano

I diritti dei gay a Milano

La presenza e la forte influenza della Chiesa cattolica in Italia hanno fatto sì che gli atteggiamenti socialmente conservatori nei confronti dell'omosessualità siano ancora prevalenti, tuttavia, negli ultimi anni il governo ha intrapreso una serie di misure per migliorare i diritti e la qualità della vita delle persone LGBT + nel nazione.

Il matrimonio tra persone dello stesso sesso è stato completamente legalizzato nel 2017 dopo diverse udienze della Corte suprema e gli italiani LGBT + godono di protezione dalla discriminazione per motivi di orientamento sessuale e genere dal 2003.

Le persone transgender in Italia sono state in grado di cambiare legalmente il loro genere dagli anni '1980 e continuano ad essere apportati miglioramenti che mirano a rendere sempre più semplice il processo di conferma del genere.

Guarda la prima del nuovo stimolante documentario sulla conservazione del Travel Gay Newsletter

Altre notizie, interviste e servizi sui viaggi gay

I Migliori Tour A Milano

Sfoglia una selezione di tour a Milano dei nostri partner con cancellazione gratuita 24 ore prima dell'inizio del tour.

Le migliori esperienze in Milano per il tuo viaggioOttieni la tua guida