Artemisia Gentileschi

Arte italiana LGBT: Artemisia Gentileschi

Un artista rivoluzionario finalmente ottiene ciò che le è dovuto

Gli artisti italiani LGBT hanno svolto un ruolo chiave nel plasmare l'arte occidentale. Mi vengono in mente Michelangelo e Leonardo da Vinci. Detto questo, le artiste hanno lasciato poche tracce nei periodi del Rinascimento e della prima età moderna. Con pochi percorsi di carriera artistica aperti alle donne, non avevano davvero alcuna possibilità. Esistono tuttavia alcune eccezioni degne di nota.

Artemisia Gentileschi è stata un'artista e narratrice pioniera. Il suo lavoro è stato in gran parte dimenticato dopo la sua morte, ma sta cominciando a cambiare. Una mostra 2021-2021 delle sue opere alla National Gallery porta per la prima volta le sue opere chiave nel Regno Unito. Doveva solo aspettare quattrocento anni.

Dagli autoritratti alle raffigurazioni bibliche, il suo lavoro è viscerale, personale e spesso violento. Nel suo "Autoritratto come suonatrice di liuto" guarda dalla tela con intento d'acciaio. La sua più grande influenza fu Caravaggio ed è associata al periodo barocco.

Per molti anni, la sua storia di vita ha oscurato la sua arte. Come pioniera femminista, ha aperto molti nuovi orizzonti. Ma la recente analisi critica ha spostato l'attenzione dalla sua storia al suo lavoro. È ampiamente considerata come una dei migliori pittori del XVII secolo. Detto questo, le sue opere migliori sono intimamente legate alla sua vita personale.

La sua arte è stata alimentata da un incidente traumatico della sua giovinezza. All'età di diciassette anni è stata violentata dall'artista Agonostino Tassi. Era popolare all'epoca anche se il suo lavoro è ormai dimenticato, a differenza del lavoro della sua vittima: la vendetta più dolce per un artista. Suo padre portò Tassi in tribunale e iniziò una battaglia lunga e molto pubblica. Sorprendentemente, sopravvive una trascrizione completa del caso giudiziario di 400 anni. Artemisia fornisce una descrizione grafica dell'aggressione sessuale. Ha reagito, provocandogli gravi lesioni. Ha continuato a fare sesso con lui dopo l'aggressione nella speranza che si sposassero. Quello doveva essere l'accordo, ma Tassi ha rifiutato. La popolarità di Tassi e le connessioni papali giocarono a suo favore. Artemisia finì per essere incolpata dell'incidente e torturata.

In una cultura costruita attorno all'onore e alla vergogna, avrebbe dovuto essere la sua fine. La pubblicità del processo ha finito per lavorare a suo favore. Le sue brillanti opere d'arte e la notorietà la resero un grande nome negli anni '1620 del XNUMX.

Nelle prime opere che l'hanno resa famosa, ha spesso raffigurato scene brutali chiaramente ispirate dal suo assalto e dal successivo processo. Il suo lavoro più sorprendente è una rappresentazione della storia biblica di Judith che uccide Oloferne. La storia apocrifa racconta l'uccisione di un generale assiro da parte di una donna israeliana. Uccide il generale con l'aiuto della sua domestica.

Artemisia Gentileschi

Il dipinto di Artemisia raffigura le due donne che usano tutte le loro forze per inchiodare e uccidere Oloferne. Avendo subito violenza maschile, sapeva esattamente come rappresentare la scena. Mette in chiaro che sarebbero necessarie due donne per affrontare un uomo così imponente. Puoi vedere che stanno usando tutte le loro forze per compiere l'atto. È una rappresentazione brutalmente realistica. Sta mostrando la brutalità che lei stessa aveva vissuto.

Ha trovato successo a Firenze, Roma e Venezia. La sua celebrità si è diffusa in tutta Europa. Carlo I d'Inghilterra l'ha invitata alla sua corte. Ha accettato l'offerta e ha continuato a dipingere, ma i suoi lavori migliori erano dietro di lei. Riuscì a fuggire dall'Inghilterra poco prima che scoppiasse la guerra civile e visse i suoi ultimi anni a Napoli.

Sebbene non fosse un'artista LGBT +, le sue opere hanno una qualità profondamente femminile e hanno ispirato molti artisti e femministe gay. Alle donne vengono assegnate posizioni dominanti nel suo lavoro, sia che stiano posando o uccidendo generali assiri. Mentre San Sebastiano è diventato un'icona artistica per gli uomini gay, i dipinti di Artemisia parlano agli amanti dell'arte queer. Era un'estranea che viveva la sua verità in un momento in cui potresti essere ucciso o esiliato per averlo fatto. Quattro secoli dopo il suo lavoro risuona ancora.

Guarda la prima del nuovo stimolante documentario sulla conservazione del Travel Gay Newsletter

Altre notizie, interviste e servizi sui viaggi gay

I migliori tour a Napoli

Sfoglia una selezione di tour a Napoli dei nostri partner con cancellazione gratuita 24 ore prima dell'inizio del tour.

Le migliori esperienze in Napoli per il tuo viaggioOttieni la tua guida