Richard E. Grant: "Interpretare una drag queen mi ha regalato notti insonni"

Richard E. Grant: "Interpretare una drag queen mi ha regalato notti insonni"

Abbiamo incontrato Richard E. Grant per discutere dell'adattamento cinematografico di Tutti parlano di Jamie.

Richard E. Grant è uno degli attori più celebri del Regno Unito. Ha ricevuto una nomination all'Oscar per aver interpretato un uomo gay in Puoi mai perdonarmi? e si è assicurato l'immortalità comica quando ha recitato in Withnail e io.

Il suo ultimo ruolo potrebbe essere il più audace di sempre. Ballerà, canterà, affronterà un accento di Sheffield e si travestirà per la prima volta nell'adattamento cinematografico di Tutti parlano di Jamie.

Il musical è diventato un grande successo nel West End. Un adattamento cinematografico era inevitabile, e dopo averlo visto possiamo garantire che è un orologio divertente!

La versione teatrale è stata ispirata da un documentario televisivo del 2011 chiamato Jamie: Drag Queen a sedici anni, diretto da Jenny Popplewell, su un ragazzo di nome Jamie Campbell in una piccola città di ex minatori in Inghilterra che trova il coraggio di dire ai suoi compagni di classe che vuole essere una drag queen. Il suo sogno è presentarsi al ballo travestito. È come Billy Elliot, solo molto più divertente e molto più camp.

Guarda la prima del nuovo stimolante documentario sulla conservazione del Travel Gay Newsletter

Abbiamo incontrato lo stesso Richard E. Grant per saperne di più sul suo ruolo in Tutti parlano di Jamie.

Loco Chanelle deve essere un personaggio straordinario da interpretare?

“Assolutamente fantastico perché passa dall'essere questo vecchio oppresso che gestisce un negozio di drag in una parte fatiscente di Sheffield per essere riacceso come il suo ex personaggio drag di Loco Chanelle, essendo stato un successo a Soho negli anni '80.”

“Poi Jamie, un ragazzo di sedici anni, entra nel suo negozio e dice che vuole diventare una drag queen. È una grande trasformazione».

Ma c'è un retroscena complesso a Loco Chanelle che non vediamo nel musical ma è evidenziato nel film.

“C'è un montaggio di tre minuti in cui vedi Hugo tornare indietro nel tempo e testimoniare tutto quello che gli è successo. Dall'essere un successo a Soho alla perdita della sua compagna a causa dell'AIDS. Ottieni 20 anni di storia di qualcuno in un montaggio con le canzoni. È l'ancora della storia".

Il sogno di Jamie è di andare al ballo di fine anno travestito. La storia di Hugo era stata più complessa a causa di un netto divario generazionale. La sua generazione ha affrontato Stonewall, l'edonismo degli anni '70 e poi l'AIDS negli anni '80.

“Hugo dà a Jamie l'idea di non essere solo nella sua lotta. È sulle spalle di chi lo ha preceduto».

Il giovane Jamie si è trovato un mentore.

Tutti parlano di Jamie



Questo film segna il debutto di Richard E Grant come cantante e drag queen. È una vera trasformazione! “Avevo un brillante insegnante di danza che aveva lavorato con Kylie Minogue. Mi ha insegnato a pavoneggiarsi, camminare, andare in giro sui tacchi e avere tutta la sfacciataggine e la sfacciataggine per farlo. Guy Common ha fatto un incredibile trucco da trascinamento. Nadia Stacey ha creato questi capelli stile Thatcher che mi hanno fatto 6 piedi 8. Guy Speranza ha realizzato un reggiseno di garza con doppia D trasparente ma non proprio trasparente con cui ho avuto modo di saltellare in giro. È stata un'esperienza straordinaria.

Tutti parlano di Jamie

In passato, Richard aveva detto che gli attori gay dovrebbero interpretare ruoli gay, qualcosa che abbiamo chiesto in precedenza S. Cosa gli ha fatto cambiare idea? “Quella conversazione riguardava quando Darren Criss vinse per aver interpretato l'assassino di Versace. Ha detto che non avrebbe mai più interpretato un personaggio gay. A quel tempo, ero nel circuito dei premi per Can You Ever Forgive Me? Melissa McCarthy ed io interpretavamo entrambi personaggi gay. La conversazione quindi era come puoi giustificarla? Quando ho incontrato Jonathan Butterell, il regista di Jamie, gli ho chiesto perché non avesse scelto un attore gay o una drag queen. Ha detto "hai gli occhi tristi". Ha sottolineato che l'intero team creativo era gay e abbiamo deciso che sei la persona migliore per interpretare questa parte".

“Gli ho detto che avrebbe dovuto discutere e giustificare la scelta di me. Ha detto che spettava a lui prendere quella decisione e mi ha chiesto se l'avrei fatto. Quindi è quello che ho fatto. Non vuoi essere insensibile o dare l'impressione di rubare un'opportunità a qualcun altro. Avevo il terrore di farlo perché è così fuori dalla mia zona di comfort. Non avevo mai fatto drag o un accento di Sheffield. Questo lo rendeva spaventoso ma anche esilarante”.

"Quando lo fai da quattro decenni come me, ottenere qualcosa che ti dia notti insonni è una buona cosa da trovare."

Tutti parlano di Jamie esce il 17 settembre su Amazon Prime Video.


Pubblicato: 10 settembre 2021 da Alex | Ultimo aggiornamento: 11-set-2021
On: Gay Londra · XNUMX€ Sheffield gay · XNUMX€ Yorkshire gay · XNUMX€ interviste


Tour ed esperienze di Londra

Sfoglia la nostra selezione selezionata di tour a Londra dai nostri partner con cancellazione gratuita 24 ore prima dell'inizio del tour.


Hotel consigliati a Londra