Grande Muraglia Cinese a Pechino

Cose da fare a Pechino

Scopri tutto ciò che Pechino ha da offrire

Pechino è una città come nessun'altra. Una metropoli tentacolare, la città è la capitale della Cina e la città più popolosa del mondo. Con 21 milioni di residenti, Pechino è vasta e affollata, la città vanta alcune delle più impressionanti imprese dell'architettura moderna del pianeta, nonché le infrastrutture ei sistemi pubblici più avanzati. Tuttavia, non sono solo gli sviluppi moderni di Pechino a renderla una destinazione così popolare, la città ospita anche alcuni dei siti più antichi e culturalmente significativi del pianeta.

Pur mancando della vivacità della scena gay di Shanghai, Pechino ospita una piccola comunità gay affiatata che è cresciuta costantemente negli ultimi anni. Un aumento della quantità di individui ben istruiti, ricchi e apertamente gay in città significa che più soldi si stanno facendo strada nella scena gay locale.

Cina

Vita notturna gay

Il Baiju è la bevanda preferita dai residenti di Pechino. Questa fermentazione del grano è la bevanda più popolare al mondo, che vende più rum, whisky, vodka, gin e tequila combinati, e ne troverai in abbondanza nella scena della vita notturna gay di Pechino. La città ospita un piccolo numero di bar e club gay e, sebbene siano pochi e rari, quelli che esistono offrono divertimento puro e senza giudizio.

Club Kai è uno dei bar gay più famosi di Pechino, e questo locale alla moda e spigoloso è famoso per la sua fantastica atmosfera e il gruppo eterogeneo di ragazzi che attrae. Situato in un elegante seminterrato, il club ospita una pista da ballo affollata e un'area salotto con posti a sedere. Se stai cercando di incontrare ragazzi gay locali, considera di visitare il Kai Club.

Sebbene non esclusivamente gay, Alfa attrae una folla prevalentemente LGBT + nelle sue notti del fine settimana. Questo bar elegante e raffinato è un luogo popolare per i visitatori internazionali e spesso puoi trovare un gruppo eterogeneo di ragazzi gay qui. Situato vicino allo Stadio dei Lavoratori, l'Alfa è comodamente situato a pochi passi da molti dei bar e dei club gay della città.

Beijing

Città Proibita

La Città Proibita è un antico complesso sontuoso a Pechino, che funge da dimora degli imperatori e centro politico della Cina per centinaia di anni. La Città Proibita è uno dei luoghi più riconoscibili e culturalmente significativi al mondo. Il sito di 178 acri ospita una vasta gamma di tesori nazionali e capolavori architettonici e oggi è gestito dal Museo del palazzo di arte e storia dinastica.

La costruzione di questo vasto complesso iniziò nel 1406 e ci vollero 14 anni per essere completata, attraverso il lavoro di oltre 1 milione di lavoratori e schiavi. Il palazzo ha visto le dinastie Ming e Qing, fornendo una dimora opulenta a 24 imperatori. La Città Proibita è enorme, quindi uno dei modi più efficienti e popolari per vivere la vista è con uno dei tanti tour guidati disponibili all'ingresso principale, questi tour sono perfetti per i viaggiatori che vogliono fare un tuffo più profondo nella zona storia affascinante.

Per saperne di più: Scopri la Città Proibita.

Great Wall

La grande Muraglia cinese

Una delle sette meraviglie del mondo e visibile dallo spazio, la Grande Muraglia cinese è una delle strutture più iconiche del pianeta ed è una destinazione maestosa da visitare. Il muro è costituito da una serie di fortificazioni che risalgono al VII secolo e furono inizialmente costruite per proteggere la repubblica dalle invasioni. Durante il periodo in cui la Via della Seta era un'importante rotta commerciale, la Grande Muraglia era una parte vitale dei regolamenti sulle importazioni ed esportazioni cinesi.

Pechino è il posto migliore in Cina per vedere e vivere la Grande Muraglia e le sezioni più impressionanti si trovano nei sobborghi della città. Badaling è probabilmente l'area più popolare e degna di essere visitata, e il muro qui è stato preservato secondo i più alti standard, con strutture militari intatte e viste mozzafiato. Badaling è anche uno dei luoghi culturalmente più significativi lungo il muro per i residenti di Pechino e diventa molto affollato durante le ore di punta come la festa nazionale e il capodanno cinese.

Città Proibita

Piazza Tiananmen

Piazza Tian'anmen è una vasta e sconfinata pianura di cemento, che si estende nel centro di Pechino. La piazza fu costruita nel 1415 sotto la dinastia Ming e da allora è stata un punto focale della città. La piazza ha guadagnato l'infamia internazionale nel 1989, quando il governo ha lanciato una repressione militarizzata contro i manifestanti studenteschi che occupavano la piazza. Mentre il governo cinese continua a sostenere che solo 241 persone hanno perso la vita in quello che alla fine è diventato un massacro guidato dal governo, il vero bilancio delle vittime è generalmente ritenuto più vicino a 10,000. I brutali omicidi di migliaia di studenti disarmati hanno lasciato una macchia nella storia di piazza Tian'anmen.

Tuttavia, Piazza Tian'anmen è una delle destinazioni turistiche più popolari di Pechino e l'esperienza è tanto affascinante e mozzafiato quanto fa riflettere e commovente. La piazza è uno spazio aperto e non ci sono punti di ingresso ufficiali, tuttavia, va notato che l'area continua a rappresentare le tensioni politiche in Cina ei visitatori sono scoraggiati dall'indossare abiti che riportano slogan politici o che mostrano sentimenti anti-governativi.

Beijing

798 Distretto dell'Arte

Proprio come i quartieri artistici di molte altre città in tutto il mondo, la comunità creativa di Pechino si è trovata una casa nei magazzini e nelle fabbriche fatiscenti e abbandonati di un distretto un tempo dipendente dalla produzione. I 798 distretti iniziarono a guadagnare importanza come patria dell'arte e della creatività nella città alla fine degli anni '90, quando molte delle istituzioni creative di Pechino si trasferirono nel distretto e da allora sempre più artisti si sono trasferiti nei vasti magazzini del 798. L'area è un luogo affascinante da scoprire, con strade fiancheggiate da gallerie e un numero crescente di caffè indipendenti e piccoli negozi.

Anche il Beijing Queer Film Festival è incentrato sul quartiere. Fondato nel 2001, il festival era originariamente destinato a fornire uno spazio sicuro per le persone LGBT + in città che volevano guardare film con trame strane che sarebbero state altrimenti vietate dalle leggi cinesi sulla censura. Dalla sua fondazione, il festival è cresciuto di dimensioni ed è ora uno dei più grandi eventi incentrati su LGBT + in Cina.

Guarda la prima del nuovo stimolante documentario sulla conservazione del Travel Gay Newsletter

Altre notizie, interviste e servizi sui viaggi gay

I migliori tour a Pechino

Sfoglia una selezione di tour a Pechino dei nostri partner con cancellazione gratuita 24 ore prima dell'inizio del tour.

Le migliori esperienze in Beijing per il tuo viaggioOttieni la tua guida